NEVICA, GOVERNO LADRO!


pecoranera2Chi non ha mai sentito la battuta "Piove, governo ladro!"?
Comunemente usata per dare la colpa al governo di ogni cosa, ovviamente in modo polemico, viene attribuita a Casimiro Teja, direttore de "Il Pasquino", che nel 1861 creò una caricatura a commento del fallimento, causato dalla pioggia, di una dimostrazione di mazziniani a Torino.
A Novi penso che questa battuta cambierà presto….
Infatti è bastata un'abbondante nevicata per scatenare tutta una ridda di polemiche vecchie e nuove.
Anzi delle polemiche vecchie c'è poca traccia, dato il silenzio di chi sui disagi nevosi dell'anno scorso ha fatto molto rumore, ma forse erano altri tempi e ad onor del vero quest'anno le strade sono state pulite tempestivamente, così che i disagi per chi ha potuto mettersi in strada sono stati pochi.
Chi ha lasciato l'auto in sosta lungo le vie ha potuto, con quattro palate, mettersi in strada e non si è perso una giornata di lavoro.
Diversa storia per coloro che non hanno lasciato l'auto in strada.
Infatti, seguendo il decalogo distribuito dal Comune, molti solerti cittadini hanno eseguito lo "sgombro" (so che si può dire, ma mi provoca un pò di ilarità usare la parola sgombro nel novese in questo periodo, scusate), per poi trovarsi nell'impossibilità di uscire dai box, causa neve pressata dagli spazzaneve, finendo per fare la figura del pollo.
Non so se ricordate la battuta del comico Carlo Pistarino, quando tempo fa impersonava un sindaco che diceva spesso:"Come trovarsi di fronte ad una parete bianca!"
Ecco, ai novesi è successo lo stesso: han sbadilato fin sulla strada per poi trovarsi davanti alla parte bianca lasciata dai mezzi spazzaneve.
Putroppo spiace constatare che l'amministrazione non perde occasione per farsi del male da sola: prima la bella iniziativa della "Giunta in città" che si dimentica della zona produttiva, poi il giusto intento di voler esser più ecologici nelle mense, dimenticandosi di avvertire pubblicamente la cittadinanza ed oggi il lodevole sforzo per sgomberare la neve lungo le vie cittadine che viene sminuito da una frettolosa ed incompleta rimozione
Lodevole perchè alcuni (benchè non tenuti) alle 2 di notte di sabato mattina erano ancora in giro sugli spartineve.
Incompleta perchè, come ho constatato di persona, domenica Novi Ligure aveva i bordi di molte strade occupati da cumuli di neve e molti marciapiedi non erano puliti.
Esempio lampante era viale della Rimembranza: dallo stadio fino ai carabinieri i marciapiedi erano percorribili e puliti, ma proseguendo la situazione cambiava radicalmente e sembrava di esser in un'altra via: marciapiedi ancora intonsi e gente costretta a camminare per la strada, come mai?
L'amministrazione novese avrà il suo bel da fare a placare gli animi dei cittadini, perchè i risultati di questa mancata rimozione della bianca coltre erano sotto gli occhi di tutti:
parcheggio selvaggio con conseguente riduzione della carreggiata, tanto che in alcune vie domenica si faceva fatica a passare a doppio senso e bisognava fermarsi ed aspettare il proprio turno.
Posso assolvere in parte il Comune dalle polemiche sui rifiuti abbandonati fuori dai cassonetti, perchè basterebbe dare una palata davanti al bidone mentre si spala per liberare l'auto, in fondo non costa troppa fatica ed è buon senso civico, mentre per la raccolta spero che l'ACOS si sia attrezzata in tempo per togliere il pattume.
Per fortuna (dei novesi) che le preghiere di Robbiano sono state esaudite ed è piovuto, almeno un poco s'è sciolta e martedì la situazione era leggermente migliorata, ma non si poteva predisporre nel piano neve una rimozione della stessa dalla sede stradale procedendo con dei divieti di sosta a zona?
Magari scrivendolo sul decalogo: "Verranno predisposti dei divieti di sosta temporanei per provvedere alla rimozione della neve" e poi passare il giorno prima a mettere i cartelli.
Adesso vedremo che disagi porteranno le nuove nevicate previste per le prossime giornate, ma sicuramente il Comune dovrà tirare fuori molti soldini per gli straordinari dei dipendenti (sperando che vengano pagati presto) e per tappare le buche del manto stradale, mentre per fortuna sul sale quest'anno l'amministrazione novese si è salvata.
Ad ogni nevicata le casse del Comune piangono e poichè più volte è stato fatto notare che la colpa è del governo che taglia, a Novi gli amministratori conieranno una nuova frase: "Nevica, governo ladro!"

Ermanno Cecconetto

<!– –>

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...