LA BUONISSIMA ACQUA DI NOVI


In tutto questo caos sollevato dalle accuse e dalle scuse durante la scorsa settimana, è passata un pò in sordina una notizia che ho appreso dal SecoloXIX
Il titolo era interessante: “Acqua oligominerale gratis per abitanti e scuole”
Di per se sarebbe una notizia positiva e tranquilla:
il Comune ha ideato un progetto chiamato “Bollicine”, con cui si porterà in città acqua oligominerale proveniente da una fonte situata ad una profondità di 380 metri che si trova in strada Gavi alla periferia di Novi per la modica cifra di 145 mila euro, di cui 123 dallo Stato, i restanti 22 a carico dell’Acos
In particolare il progetto propone di portare l’acqua nelle scuole novesi, oltre alla costruzione di alcune fontane pubbliche da cui i novesi potranno prelevarla per uso personale
Bella come idea, ma mi sembra che ci sia qualche cosa di strano…
Come non ricordare tutta la querelle scatenata mesi fa in merito alla scelta di somministrare nelle mense scolastiche novesi acqua fornita dall’acquedotto anziché con le bottigliette di plastica?
I genitori (con un pò di ritardo anche l’opposizione, ma si sa a Novi è diesel) si erano giustamente lamentati della scarsa comunicazione fatta dal Comune su quello che era sembrato un provvedimento più a danno dei pargoli e del buono mensa, che non a favore dell’ambiente
In quell’occasione pareva di aver capito che l’amministrazione novese avesse voluto affermare con forza che l’acqua di Novi è buona, giustificando l’adozione del provvedimento solo come una disposizione a favore dell’ecologia e non a scapito delle tasche dei genitori e della salute dei bimbi
Anzi ad ottobre, intervenendo in merito alla questione “brocca vs bottiglietta”, il presidente di NoviServizi scriveva che “l’acqua distribuita dall’acquedotto pubblico è di ottima qualità e soggetta a severi controlli” (a chi non ricorda suggerisco una veloce ricerca nell’archivio di NoviOnLine)
Ora si viene a dire che si spendono 145mila euro (ovviamente con la scusa che paga pantalone) col progetto “Bollicine” per portare dell’altra acqua ai novesi, affermando in modo tronfio che i cittadini potranno prevelare, gratuitamente, acqua oligominerale?
Ma scusate, da ottobre ad oggi la qualità dell’acqua erogata da Acos è peggiorata così tanto?
Oppure avevano ragione i genitori a protestare contro il provvedimento adottato all’epoca dal Comune?
L’acqua o è potabile o non è potabile, a Novi sembra che esista invece acqua buona ed acqua buonissima
Purtroppo anche Novi Ligure sembra non sfuggire alla regola nazionale secondo cui è più facile proporre ghiotte alternative (acqua oligominerale direttamente nelle mense) per non dover affrontare il problema alla radice (in questo caso la qualità dell’acqua fornita a TUTTI i novesi)
Ovviamente con tutto quello che comporta: cittadini scontenti perchè quando aprono il rubinetto hanno acqua oleosa o maleodorante ed aumento dei costi per Acos per la manutenzione di un nuovo acquedotto
Bollicine per i bimbi e bollori per i genitori (quando pagano la bolletta ACOS)

Ermanno Cecconetto

pubblicato su NoviOnLine 12 febbraio 2010
http://www.novionline.net/news/invia-il-tuo-articolo/la-pecora-nera-la-buonissima-acqua-di-novi.html <!– –>

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...