MA QUANDO SCOPPIA?


pecoranera2La notizia è passata in secondo piano grazie alle urla della campagna elettorale, alimentate dalle fughe di notizie da Trani che, guarda caso, capitano giusto a proposito per spostare l'attenzione dei media su questioni più succose
Sto iniziando a pensare che queste fughe di notizie ad orologeria siano più un vantaggio che non un danno per chi le subisce

Sinceramente non ho ancora ben chiaro come una certa parte del giornalismo italiano non abbia ancora capito che a spostarsi nel pantano dello scandalismo mediatico si fa solo il gioco di chi da anni conosce questo circo
Ecco perchè quando leggo delle intercettazioni a Berlusconi su indagini ancora in corso mi chiedo: ma ancora?
Se davvero ci sono rilevanze penali non è meglio aspettare di pubblicare le notizie a cosa certa?
O davvero ancora si pensa che con gli scandali (veri o presunti) si ottenga qualche risultato?
Tutte le volte che il cavaliere è stato coinvolto in qualche attacco giornalistico ne è uscito meglio di prima, passando da vittima e generando il complesso della crocerossina negli elettori
Purtroppo spiace constatare come, ancora oggi, una parte dell'opposizione e del giornalismo non l'abbia compreso, ma sappiamo bene come questa parte politica non accetti il cambiamento, altrimenti si potrebbe finalmente parlare apertamente della nostra guerra civile degli anni '40 senza incappare nei soliti anatemi revisionistici, come è accaduto ai libri di Pansa anni fa
Tralasciando il tempo che per alcuni non vuol passare, è stata invece fatta passare in secondo piano l'associazione "Generazione Italia"
Cos'è "Generazione Italia"?
A prima vista un'innocua associazione politica che prenderà vita ad Aprile, nata in seno al PdL e benedetta dal Presidente della Camera.
Malignamente però sembra più un modo per contarsi e capire quanto pesa il Fini-pensiero all'interno del partito del cavaliere, dove spesso gli esponenti di AN sono sembrati semplici transfughi e non membri a pieno titolo
La notizia ha colto di sorpresa diversi esponenti del PdL che evitando commenti, hanno liquidato la cosa con un "pensiamo alle elezioni!".
In effetti il regalo di Bocchino, promotore di questa nuova "cosa" politica, non pare solo una marachella, specialmente se si considera che Fini e Berlusconi da tempo danno segnali di insofferenza, nonostante si faccia finta di nulla e si finisca a tarallucci e vino ogni volta.
Lo scranno di Presidente della Camera sembra avvolto da una maledizione: ieri Casini, oggi Fini, entrambi indicati come eredi del Silvio ed oggi in aperto contrasto, ma è il chiaro segno che l'egemonia berlusconiana non concede delfini.
Sicuramente un problema di equilibri esiste e non solo a livello nazionale, dal Corriere di mercoledì ad esempio apprendiamo di una scazzottata fra dirigenti Pidiellini a Milano, ma anche ad Alessandria non possiamo scordare la controversia sui nomi dei candidati: un candidato già lanciato nella pubblicità elettorale che era stato escluso dal provinciale, salvo poi esser riammesso dal regionale.
Questi sono segnali importati che manifestano una certo caos.
Caos che è aumentato dopo la creazione dei Promotori per la Libertà, che è sembrata più la fondazione di un braccio elettoralmente armato direttamente nelle mani del premier, che non una corrente del PdL.
Ecco dunque che Fini, forse, con questa mossa ha voluto ristabilire gli equilibri all'interno del partito, anche in seguito ai "rumors" di una certa insofferenza di Berlusconi nei confronti delle tante "boutade" di Gianfry.
Alcuni amici prospettano un abbandono da parte di Fini dopo le Regionali, ma vista la dote di immobili che AN ha portato in seno al PdL, mi sembra un regalo un pò troppo grande, specialmente per un calcolatore come lui ed anche perchè, a differenza di Casini, si troverebbe senza una struttura politica che lo possa supportare
Ecco dunque che sarà interessante capire come agirà questa nuova corrente del PdL e che effetti avrà in caso di insanabile frattura fra i due contendenti
Forse oggi Fini si sta pentendo di aver annegato AN nel PdL, ma sicuramente la bomba pare esser innescata da tempo, resta da vedere quando scoppierà

Ermanno Cecconetto

pubblicato su NoviOnLine 19 marzo 2010
http://www.novionline.net/news/invia-il-tuo-articolo/la-pecora-nera-ma-quando-scoppia.html <!– –>

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...