PARAGONI


denaroLa manovra è giunta e si apre il solito triste balletto di chi si lamenta per aver subito tagli e chi cerca una scappatoia per non cedere "palanche"
Una sorta di lotta fra ricchi o meno ricchi se vogliamo, che lascia molto l'amaro in bocca a chi quei soldi al mese se li sogna soltanto.
E' la solita storia: va bene tutto, ma iniziamo dagli altri!
Perchè c'è sempre un altro che merita di esser preso per primo, un capro espiatorio che se sacrificato serve a risparmiare di più
E via dunque all'ipocrisia di persone che portano a casa fior di stipendi e si lamentano perchè "loro se li guadagnano tutti"
Come se i 1.200/1.400 euro al mese di un operaio di fabbrica o se i mille euro di un'addetta alle pulizie, che pulisce il wc dove spesso non si curano nemmeno di centrare il buco (perchè tanto mica è casa tua), non fossero sudati fino all'ultimo centesimo
Così rimango disgustato quando sul sito del Corriere leggo di quel segretario generale di Anzio che minaccia ricorsi per difendere i suoi 4.000 euro netti mensili "se il taglio non sarà per tutti",
quasi che il "tutti" fosse un'entità astratta, una chiave d'accesso per varcare il mondo di Matrix
Ancora riesco a stupirmi quando leggo del deputato del PD con la moglie che si vergogna perchè nel 2008 ha dichiarato poco più di 122mila euro, una miseria quindi
Ah, ma attenzione! In effetti Alessandro Maran (così si chiama il deputato in questione) ci informa che ben 55mila euro li ha dati al partito e quindi, porello, gli rimangono in tasca "SOLO" 67.000 euro annui
E poi ti domandi come mai ad alcuni pagano la casa senza dirglielo….
Per forza! Non vorrai farli vergognare di guadagnar così poco da non potersela pagare?
Una volta fare il parlamentare era un privilegio, oggi è diventato un lavoro come un altro
Del resto è quello di cui viene accusato il buon baffino D'Alema: aver sempre fatto il politico e non aver mai lavorato un giorno in vita sua
Nel suo disperato tentativo di farci capire che il taglio è ingiusto, Maran va oltre e nel suo blog ci fa intendere che il taglio del 15% del loro stipendio è un rischio, perchè limita l'indipendenza dei parlamentari e cita il Sole24, riportando un contetto molto chiaro: "un parlamentare economicamente autosufficiente è sicuramente più libero ed indipendente nello svolgere il proprio mandato di quanto non potrebbe esserlo se avesse spesso necessità di far quadrare i propri bilanci, personali o politici"
Come dire: se mi tagliate lo stipendio, sono autorizzatto a prender delle mazzette
Ma perchè adesso non lo fate già? Tutti gli scandali che spuntano come funghi su sanità, appalti e via dicendo cosa sono se non mazzette?
Analizziamo un po' dal sito della Camera quello che un parlamentare percepisce mensilmente:
a) 5486.58 euro netti di indennità parlamentare
b) 4003.11 euro di diaria, ridotta di 206.58 euro per ogni giorno di assenza
c) 4190.00 euro di rimborso spese
Poi i deputati usufruiscono di tessere per la libera circolazione autostradale, ferroviaria, marittima ed aerea per i trasferimenti sul territorio nazionale (ma non hanno un rimorso spese?).
Per i trasferimenti dal luogo di residenza all'aeroporto più vicino e tra l'aeroporto di Roma-Fiumicino e Montecitorio, è previsto un rimborso spese trimestrale pari a 3323.70 euro se il deputato deve percorrere fino a 100 km per raggiungere l'aeroporto, 3995.10 euro se la distanza da percorrere è superiore a 100 km.
Infine i deputati dispongono di una somma annua di 3098.74 euro per le spese telefoniche
(fonte http://www.camera.it/383?deputatotesto=4&conoscerelacamera=4 )
Pertanto, sommando le voci qui sopra riportare, fanno 15045.82 euro netti al mese
Ovviamente il taglio sarà fatto solo sull'indennità e non sulle altre voci, pertanto assumendo per vero il taglio del 15%, il nuovo stipendio sarà di 14211.83
Caro Maran, a parte il cattivo gusto di parlare di corda in casa dell'impiccato, vuol veramente farci intendere che con oltre 14mila euro netti al mese deve tirare a campare?
Secondo me un'altro che si sacrifica al suo posto lo trova

Ermanno Cecconetto

pubblicato su Amici di CorriereAL
http://corriereal.wordpress.com/2010/05/25/bloglettera-paragoni/ <!– –>

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...