Lega o PD, chi ha toppato?


Caspar_David_Friedrich,_Viandante_sul_mare_di_nebbiaIn queste settimane è andata in scena una stucchevole querelle nata dall’intervento che il vice-presidente del consiglio regionale Molinari ha fatto alla Festa della Lega a Novi, e riportate da un quotidiano online.
Pare che Molinari abbia defi nito “vergognosa” la distribuzione di copie della Costituzione italiana a cittadini stranieri avvenuta il 2 giugno a Novi, nell’ambito della Festa della Repubblica.
Usare il condizionale è d’obbligo, vista la successiva smentita da parte del diretto interessato, ma la questione, di per sè squisitamente scandalistica, ha scatenato una serie di reazioni sdegnate della sinistra novese.
Ad aprire le danze è stata Cecilia Bergaglio, segretaria cittadina del Pd, che in un duro comunicato, in cui accusava Molinari di voler eccitare i suoi elettori con slogan di facile presa, ha difeso l’operato del primo cittadino come un gesto di integrazione.
Sono poi intervenuti anche i Giovani Democratici novesi, che hanno manifestato il loro sostegno alla segretaria con un breve comunicato, mentre a gettare altra benzina sul fuoco ci ha pensato il consigliere
Moro durante la seduta del consiglio comunale del 7 giugno, con un’interpellanza urgente per chiedere ai consiglieri della minoranza di dissociarsi dalle parole del pericoloso leghista xenofobo, pena (presumo) la gogna mediatica.
Nel suo intervento il vecchio Barbabianca, invece, ha provato a chiudere la questione tirando in ballo la giovane età del vice presidente regionale, come scusante per l’eventuale gaffe; inoltre ha sottolineato come a Novi le eccellenze siano premiate tutto l’anno, e ha evidenziato che consegnare la Costituzione agli immigrati rappresenta un modo per invitarli a rispettare le leggi dello Stato. Robbiano ha anche puntualizzato che non  sono stati usati soldi del Comune per le copie distribuite, perché stampate dalla Provincia o dalla Prefettura.
Ma non sono pur sempre soldi pubblici?
Peccato che nessuno dei consiglieri dell’opposizione l’abbia fatto presente.
In ogni caso quando la campana suona, il batacchio è stato mosso e dunque il dubbio rimane: chi ha  sbagliato?
Il giovane alfiere padano che, preso dall’enfasi della festa, ha fatto dichiarazioni poco “politically correct”, oppure la sinistra novese che ha sfruttato un semplice “sentito dire” per riguadagnare terreno nel consenso popolare, magari sperando di sviare l’attenzione dal processo Simaf e dal regolamento di conti all’interno del partito?
Dubito che la verità salterà fuori, a meno che non spunti qualche video su Youtube che ci permetta di ascoltare l’intervento.

Ermanno Cecconetto

pubblicato su Il Nostro Giornale 17 giugno 2010
http://www.regione.piemonte.it/mentelocale/DownloadPaginaGiornale.do?pathPdf=20100617%2FNostro%2520Giornale%2520%28AL%29%2FPDF%2F&nomePdf=ILNOSTRO023G1K_008.pdf&data=17%2F06%2F2010&fp=NGRkZGQxZTA5ODk0MTk0ZDgyOThlZjQ3ZjlmMDA5MDIzMmZkMTI4YQ%3D%3D <!– –>

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...