Snobbata anche dall’Outlet, Serravalle non decolla


Caspar_David_Friedrich,_Viandante_sul_mare_di_nebbiaSe ne discute da molto tempo, perché la situazione è sotto gli occhi di tutti.
Sicuramente l’Outlet ha portato molti soldi nelle casse comunali di Serravalle, ma non pare che siano serviti ad abbellire l’immagine del paese, permettendo quel cambio di marcia necessario per uscire dallo stallo che gravita sull’abitato da molti anni.
A svegliare gli amministratori non è bastato il grido di allarme di molti cittadini, che giustamente chiedono una ventata di vitalità.
Per ora l’effetto sono state solo tante belle parole.
Così come non è servito come campanello d’allarme il fatto che le Poste Italiane, in autunno, abbiano deciso di chiudere l’ufficio postale al pomeriggio, nonostante le proteste del Comune e le interrogazioni parlamentari.
Anche Trenitalia sembra snobbare Serravalle: con il nuovo orario molti pendolari hanno avuto l’amara sorpresa di veder abolita una fermata cruciale per il rientro serale da Genova.
Cos’altro dovrà accadere per porre gli amministratori locali davanti all’evidenza che Serravalle sta inesorabilmente andando incontro al degrado, e rischia di trasformarsi in una sorta di paesotto periferico e tagliato fuori dai servizi, nonostante sia il Comune più popoloso della nostra zona dopo Novi?
Del resto non c’è da stupirsi del trattamento che Trenitalia e Poste Italiane riservano a Serravalle, visto che nemmeno Mc Arthur Glen la tiene in considerazione, il che è tutto dire.
Basta avere un pc, collegarsi al sito “serravalle.mcarthurglen.it”, accedere alla pagina web “come raggiungerci” e scoprire che la stazione di Serravalle non viene nemmeno citata, bensì si consiglia quella di Arquata Scrivia.
Un errore di stampa? Magari un refuso, visto che ultimamente va molto di moda? Assolutamente no.
La conferma si ha nella pagina “servizi” del menù “turismo”, dove vengono elencati tutti i servizi di trasporto da e per l’Outlet.
Qui viene chiaramente indicato un servizio navetta giornaliero dalle stazioni di Arquata e Novi, ma nessuna
notizia inerente alla stazione di Serravalle Scrivia.
Spero almeno che la navetta che percorre la tratta di Arquata fermi anche a Serravalle, sebbene non indicato, in modo che chi non ha la patente e lavora all’Outlet ci si possa recare senza disagio.
Non sarebbe stato un bel traino per il paese se il Comune, appoggiato dalla Mc Arthur, avesse lottato per
avere maggiori fermate nella sua stazione, facendo leva sulla vicinanza con la città dello shopping?
Non so se il Comune abbia mai avanzato richiesta, o se magari Trenitalia abbia risposto picche sulla questione (come ha fatto recentemente la società Autostrade sul pedaggio gratis fra i caselli di Serravalle e Vignole), ma per lo meno si può chiedere che sul sito appaia anche la stazione di Serravalle?
Metti mai che un avventore si sbagli e oltre allo shopping decida di far due passi…

Ermanno Cecconetto

pubblicato su Il Nostro Giornale 05 agosto 2010
http://www.regione.piemonte.it/mentelocale/DownloadPaginaGiornale.do?pathPdf=20100805%2FNostro%2520Giornale%2520%28AL%29%2FPDF%2F&nomePdf=ILNOSTRO030G1K_008.pdf&data=05%2F08%2F2010&fp=Y2NhZWFmZDM1NTk4OGFkN2M1ZGFjNDlkZjY4MzU3MTBkNjU4MjZlOQ%3D%3D

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...