Metti una sera in consiglio comunale


cinemaHo partecipato al primo consiglio comunale novese, dopo la pausa estiva, e ve lo voglio raccontare.
Non perché sia stato memorabile, ma per il clima da sagra paesana che lo ha reso comunque pittoresco.
I consiglieri sono stati molto indisciplinati: mentre gli assessori parlavano si sono alzati ripetutamente, passeggiando in sala col caffè in mano quasi fossimo al bar e chiacchierando ad alta voce nel corridoio.
Ma andiamo ai temi, naturalmente a volo d’uccello.

Il sindaco ha illustrato il suo “soggiorno” africano a Murayi, in Burundi, e con alcune slide ha mostrato l’opera realizzata in parte con i fondi comunali e regionali.
Sulla questione ho tre considerazioni da fare:
1) Robbiano l’Africano si è meravigliato che il presidente della provincia di Gitega, mussulmano, sia stato presente alla cerimonia di inaugurazione del complesso che include una chiesa cattolica.
Quindi noi dobbiamo sorprenderci che lui, (ex) comunista, partecipa alle processioni novesi?
Molto più semplicemente non è forse un dovere istituzionale?
2) Con pathos ed enfasi, da navigato scrittore, il sindaco ci ha ricordato che là un operaio guadagna 1 euro al giorno e 1 kg di fagioli costa 50 centesimi.
Mi chiedo: aveva capito di essere in Africa?
3) Infi ne ha sottolineato più volte come la chiesa di Murayi ospiti oltre 3mila persone, e quando ce ne sono poche sono almeno un migliaio, paragonando la situazione con l’affl uenza nelle nostre chiese.
Chissà se il sindaco ha considerato che a Murayi non esistono cinema, teatri, stadi sportivi e in generale centri di aggregazione al di fuori della Chiesa.
Poi l’assessore Marubbi ha illustrato la variazione di bilancio, e la questione “maggiori perdite” ha scatenato la bagarre consigliare.
Il sindaco, in chiusura, ha detto che Cit e NoviServizi sono in perdita per andare incontro a giovani e famiglie, quindi non bisogna mugugnare più di tanto!
Ma MoviCentro rientra in questi casi?
Dopo aver sentito ribadire più volte che altre amministrazioni (chissà perché non si è fatto il nome) nella stessa sera dovevano appianare 800mila euro di fuori bilancio, è venuto il turno dell’assessore Parodi che ha parlato praticamente da solo, per finire con la mozione sui contenitori dei rifiuti in via Marconi e l’interpellanza sull’assenza della sala cinematografica.
Sulla prima questione, l’assessore Cascarino ha risposto, abbastanza piccato, che allo Sportello del Cittadino non erano mai giunte segnalazioni sulla questione, e che i commercianti non possono lamentarsi, perchè la raccolta dei rifiuti per loro è quasi porta a porta (e visto quanto la pagano meno male..), mentre sull’interpellanza di Sofio si è assistito ad un vero e proprio “cinema” a colpi di regolamento per stabilire chi poteva parlare.
Dulcis in fundo l’aspro rimbrotto di Lolaico nei confronti di Bertoli, dopo l’ennesimo intervento in dialetto.
Ma cosa se ne fanno i novesi del teatro o del cinematografo, quando possono assistere gratis alle sedute del consiglio comunale?

Ermanno Cecconetto
Pubblicato su Il Nostro Giornale 07 ottobre 2010
http://www.regione.piemonte.it/mentelocale/DownloadPaginaGiornale.do?pathPdf=20101007%2FNostro%2520Giornale%2520%28AL%29%2FPDF%2F&nomePdf=37-INGI_08.pdf&data=07%2F10%2F2010&fp=NDhjZGM2OWVlN2U5ZDhlMWE2MDAzYmZiNThjZTZhNzg4ODgxNmQzYQ%3D%3D

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...