Amministrative: via alle danze!


elezioni1Sabato scorso sono state svelate le squadre che si contenderanno la “cadrega” di sindaco ad Arquata e a
Gavi.
Poche le sorprese e qualche assenza che davvero stona.
A Gavi, oltre ai due contendenti già annunciati, è comparso il terzo incomodo della “sinistra unita”, ovvero
Federazione della sinistra e S.E.L. (Sinistra Ecologia Libertà).
Devo dire che la spiegazione data, ovvero che il Pd ha fatto tutto senza consultarli, appare molto più una scusa,che una vera motivazione.
Infatti ricordo che a marzo, su Il nostro Giornale, Molinari aveva già storto in naso, dichiarando che essendo Galleani appoggiato dal Pdl, come poteva il centrosinistra appoggiarlo?

Dunque la pregiudiziale è squisitamente di bandiera, non tanto di consultazione, il che ripropone un modo di far politica più ideologico che basato sulle capacità delle persone.
Se questa è la nuova sinistra, penso che andrà poco lontano…
Spiace notare l’assenza del Movimento 5 Stelle, che nonostante il buon risultato alle Regionali del 2010, non riesce a concretizzare proprie liste in queste amministrative.
Eppure ad Arquata ben in 100 votarono per il movimento, un risultato vicino a partiti ben più blasonati come la Federazione della sinistra (che prese 101 voti) o l’Udc (115 voti)
Stessa cosa per Gavi: in 77 scelsero il M5S.
Possibile che nessuno abbia voluto raccogliere il testimone del dissenso grillino per andare a scoperchiare i pentoloni delle magagne comunali?
Forse, a differenza delle regionali, in realtà come Gavi ed Arquata ci si affi da ai politici locali perché li si incontra per strada e quindi si può avere un rapporto diretto con chi amministra.
Infi ne complimenti alla Lega, che pur di far fare un po’ di palestra ai giovani membri del proprio partito, presenta
liste autonome in paesini di poche centinaia di anime.
Il risultato ovviamente è scontato, ma la mossa permetterà a questi ragazzi di fare esperienza amministrativa.
Peccato che il Pdl non ne prenda esempio…
Ad Arquata vedremo se il ritorno in pista dell’assessore provinciale Morando porterà i voti necessari per battere il sindaco uscente Spineto.
Spero per l’assessore che i suoi concittadini non si ricordino i lontani tempi in cui, da sindaco, votò contro il Terzo Valico, ma da vicepresidente del consiglio provinciale vi votò a favore.
Era il dicembre del 2005 ed l’intero consiglio comunale di Arquata si espresse negativamente sulla proposta di
Terzo valico tra Genova e Milano, con il plauso dei comitato No-Tav.
Peccato che appena una settimana dopo il consiglio provinciale espresse il proprio parere favorevole con 15 voti a favore, 2 astenuti e un solo contrario.
Starete pensando alla Morando? No, fu un consigliere di Rifondazione Comunista.

Ermanno Cecconetto

pubblicato su Il Nostro Giornale 28 aprile 2011
http://www.regione.piemonte.it/mentelocale/DownloadPaginaGiornale.do?pathPdf=20110428%2FNostro%2520Giornale%2520%28AL%29%2FPDF%2F&nomePdf=16-INGI_08.pdf&data=28%2F04%2F2011&fp=MDUzNDU5YjQ2NWMwZWE0ZDZhZGM4YjA1NWRjNWVlMWE4ZDEzNWY3OA%3D%3D

Annunci

One thought on “Amministrative: via alle danze!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...