Terzo valico: il caos cresce!


Lunedì scorso a Novi ligure si è tenuto un interessante seduta del consiglio comunale, in cui si è discusso del Terzo Valico.
Dato l’argomento poteva essere una bella idea farla in biblioteca, ma l’amministrazione novese non è mai lungimirante (oppure ha paura), col risultato che gli astanti sembravano tante sardine…
All’ordine del giorno la mozione della Casa della Sinistra che di fatto chiedeva al Comune di riaprire le danze per cercare una soluzione alternativa.
Una richiesta quanto mai tardiva e che ovviamente è stata bocciata (benché quattro membri della maggioranza si sono astenuti), mentre la contro-mozione del PD è apparsa più come uno sterile manifesto politico che non una seria spiegazione del perché il PD sia favorevole al Terzo Valico.
Ci pensa la dichiarazione del Sindaco a chiarire il perché non ci siano serie ragioni sul SI.
Durante il suo intervento, infatti, ha detto chiaramente che:”avremmo potuto seguire due strade: dire no al Terzo Valico, pur sapendo che l’opera sarebbe proseguita ugualmente, o entrare nel merito del progetto cercando di condizionarne la realizzazione
In pratica le ragioni del si al Terzo Valico non sono dettate da un’attenta analisi sulla reale necessità dell’opera (sebbene qualcuno, durante la serata, ci abbia provato con interventi fiume e dati stravecchi), ma dato che la Legge Obiettivo legava le mani agli enti locali, si è detto di SI per portare a casa almeno qualche cosa.
Se la posizione del PD è chiaramente opportunistica, l’IdV novese, viceversa, ha cercato
acrobaticamente di tenersene fuori, con un “si, ma anche no” di democristiana memoria.
Forse per non inimicarsi troppi elettori e nel contempo per non mettersi contro la maggioranza,
si è favorevoli al miglioramento delle infrastrutture e alla loro modernizzazione, ma contrari alle cattedrali nel deserto…
Ma davvero oggi in Italia davvero si pensiamo di trovare oltre 6 miliardi di soldi pubblici per finire tutta l’opera?
A me l’idea dei lotti suggerisce proprio di no, anzi mi sembra una scappatoia per iniziare a papparsi qualche centinaio di milioni e poi in futuro chissà, vedremo…
Ricordo sempre che il Tunnel sotto la Manica (molto più lungo e complesso del Terzo Valico) è stato quasi interamente pagato da capitali privati, qui perché non ci sono privati che vogliono investire, se davvero è così utile per collegare l’Europa?
Ma tornando allo scontro tra pd e sinistra novese mi chiedo: visto che l’argomento è così importante, quando avete fatto il programma elettorale, perché non avete stabilito una linea comune?
Non è che si parla di Terzo Valico da un anno o che l’opera non coinvolge il territorio novese…
Ovviamente il silenzio è convenuto ad entrambi i partiti, posticipando ad oggi lo scontro, ma forse ai novesi sarebbe piaciuto meno pragmatismo partitico e parlarne prima.
Chi invece non ha avuto paura di restarne fuori è il Sindaco di Arquata, che non solo ha ribadito il NO del suo Comune, ma al posto di girarci tanto intorno, ha convocato l’Osservatorio Ambientale aperto anche ai cittadini per discutere insieme ai suoi amministrati cosa fare.
Sarà sicuramente un NO solamente politico, perché il CIPE andrà avanti per la sua strada
finchè il Governo non deciderà altrimenti, ma almeno sarà una posizione chiara, non dettata dall’opportunismo di farsi fare una rotonda o una tangenzialina sulla pelle dei propri cittadini.

Pubblicato su Il Nostro Giornale 26 Aprile 2012

Annunci

One thought on “Terzo valico: il caos cresce!

  1. Pingback: Terzo valico: il caos cresce! - Il Rovescio della Medaglia - Webpedia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...