Orazi e Curiazi


Passata l’onda anomala delle elezioni parlamentari, è iniziata la resa dei conti all’interno dei vari partiti e Novi ligure come sempre è un buon laboratorio di quello che accade a livello nazionale.
Vedendo i risultati è innegabilmente stata una sconfitta del sistema partitico, perché ben 5386 novesi hanno deciso che era meglio restarsene a casa, 1633 in più rispetto al 2008.
E’ chiaro quindi che tutti i partiti novesi devono fare una profonda riflessione, perché vuol dire che, nonostante la novità a 5 Stelle, i delusi aumentano.
Guardando il risultato, rispetto al 2008, la Lega ha perso oltre mille voti, mentre il Pdl, pur sommando i Fratelli d’Italia, ne ha lasciati sul campo oltre 2700 ed il pd perde “solo” 1791 preferenze.
Sconfitta pesante per l’UDC, che si è fermato a 137 preferenze, ma per ora pare che Camillo Acri non voglia seguire l’esempio di Alessandro Molinari, che vedendo dimezzato il consenso di SEL, ha deciso di lasciare la guida per proprio partito.
Il Pdl a Novi è una certezza: continua a perdere voti ad ogni elezione, senza voler cambiare rotta.
All’interno del PD, invece, qualche poltrona pare inizi a bollire, dato che sono in molti a criticare la condotta dei dirigenti sia durante la campagna elettorale  che nel posto-voto.
Sembra una sorta di lotta tra Orazi e Curiazi per stabilire chi dovrà guidare il partito verso le comunali del 2014: in prima linea ovviamente troviamo i renziani, a cominciare da Marubbi che ha parlato di sconfitta senza giustificazioni, mentre Andrea Vignoli ha espresso una dichiarazione a caldo un po’ più arrabbiata.
Subito dopo l’esito elettorale quest’ultimo aveva dichiarato: “Alcuni dirigenti del mio partito, a livello locale, sembrano asserragliati in un fortino assediato dagli indiani, incapaci di avere un rapporto con i cittadini”.
Apriti cielo!
Immediata è arrivata la bacchettata di un vecchio gregario comunista, a cui va sicuramente riconosciuto il merito di metterci la faccia, al contrario di chi coordina il partito e dovrebbe rispondere a queste accuse.
Il senso del rimprovero  era chiaro: cari renziani mugugnoni, il risultato delle primarie è stato quello, quindi poche balle! Se militanti e simpatizzanti avessero voluto altro, avrebbero dovuto  votare…
Assolutamente vero, tranne forse per il fatto che se al secondo turno avessero accolto i tanti che volevano dire la propria, forse il risultato sarebbe cambiato.
Sicuramente quel “tutti a casa” di Renzi ha fatto paura a chi da decenni, sognando Togliatti,  osanna gente come D’Alema, ma chiaramente Bersani non ha saputo raccogliere altro consenso se non quello delle primarie, perché a livello nazionale il PD ha ottenuto 8 milioni di voti, più o meno il numero di partecipanti alle primarie.
Stessa cosa per quanto riguarda la riforma elettorale: il PD  avrebbe potuto cambiarla già da tempo, ma il premio di maggioranza alla Camera fa gola a tutti.
Tornando a Novi , e viste le risposte date alle critiche, resta solo da capire se il PD  novese perderà altri pezzi  dopo Trespioli,  Zigrino, Ziccardi e Malvasi.
Per ora la segreteria novese sembra più impegnata a capire come tirar dentro i grillini nel futuro comunale, piuttosto che  a scoprire se quei quasi 1800 voti sono andati a Grillo o se sono rimasti a casa.
Una cosa però è curiosa: dopo la sconfitta del PD, a Novi il Sindaco Robbiano ora chiede la sospensione dei lavori per il Terzo Valico!
Come cambiano le idee…

Pubblicato su Il Nostro Giornale il 14 Marzo 2013

Annunci

One thought on “Orazi e Curiazi

  1. Pingback: Orazi e Curiazi - Il Rovescio della Medaglia - Webpedia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...