Appello alla buona politica



A sollevare la questione è stata la deputata pentastellata Spadoni, che ha depositato un’interrogazione in Parlamento.
La situazione di chi si impegna ogni giorno per garantirci sicurezza e ci salva spesso la vita versa oramai in una situazione denigrante e degradata: poliziotti costretti a far il pieno alle volanti di tasca propria, pattuglie appiedate perché non ci sono i soldi per far riparare i mezzi, caserme morose su luce, gas e telefono…
Ora questa novità, ovvero che se un Vigile del Fuoco si fa male dovrà pagarsi eventuali spese mediche.
Quante volte guardiamo in tv i valorosi Vigili americani, senza considerare i tanti valorosi Vigili del Fuoco nostrani, che oggi rischiano la vita a proprie spese, pur di non venir meno all’impegno preso verso la collettività.
Tutto questo mentre in Parlamento si discute del sesso degli angeli: se sia più giusto tagliare le Province o diminuire il numero dei parlamentari, senza alla fine arrivare a nulla di concreto se non aumentare l’iva o tagliare altre voci di spesa (come sanità o pensioni).
Una situazione oramai insostenibile, considerando anche che se entrerà in vigore lo “svuota carceri” molti delinquenti (o presunti tali, in attesa di giudizio) verranno rimessi in libertà e non certo in nome della Carità Cristiana o delle sanzioni UE, ma per risparmiare sulle spese di detenzione.
Le nostre Forze dell’Ordine hanno i fondi per gestire un’eventuale aumento della piccola criminalità?Non penso, faremo la fine di quella signora che a Vigevano, telefonando perché i ladri stavano cercando di forzare le tapparelle di casa, si è sentita dire prima dalla Polizia e poi dai Carabinieri: “ci spiace, ma non abbiamo uomini!”?
Dopo Pompei che crolla, il rischio concreto è che all’Estero verrà mostrata un’Italia da evitare perché ti scippano impunemente ad ogni angolo di strada, senza che la Polizia possa farci nulla, una sorta di Bronx esteso a tutta la Penisola.
Personalmente nutro ancora speranza nella politica, perché so che c’è ancora chi si impegna concretamente per il bene dell’Italia e proprio a queste persone che rivolgo il mio appello.
Arriva un momento in cui la sponda non ha più importanza, destra, centro o sinistra diventano solo sigle quando bisogna affrontare problemi concreti e reali che interessano tutti i cittadini.
Leghisti, renziani, giovani turchi, fratelli italiani e amici grillini non fatevi imbrigliare nelle lotte di partito o di capi corrente, tirate fuori il coraggio di mettere mano a questa incresciosa situazione!
Ve lo chiede uno qualunque, ma ve lo chiede col cuore, perché questo meraviglioso Paese merita tutto il nostro impegno ed il nostro rispetto.

Pubblicato su NoviOnLine 12 luglio 2013 – Leggi l’articolo

Annunci

4 thoughts on “Appello alla buona politica

  1. Pingback: Appello alla buona politica - Il Rovescio della Medaglia - Webpedia

  2. Ottimo appello. Mi chiedo solo quanti lo ascolteranno, cioé quante sono numericamente quelle persone impegnate e sincere a cui il benessere dell’Italia e degli Italiani dovrebbe stare a cuore. Soprattutto alla luce di quanto sta avvenendo, che fa sembrare le Sue sagge parole un capitolo di Utopia

    • Nutro ancora qualche speranza nelle persone e oggi servono soprattutto persone più che ideologie, visto il guano in cui siamo. Mi auguro che lo capiscano anche gli italiani che votano…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...