Variante Collinare: serve un moderno “progetto di città”


Ricevo e volentieri pubblico questa email dell’amico Andrea Scotto

AvantiNovi

Carissimo Ermanno,
sia io che te abbiamo avuto modo di leggere (per chi l’avesse persa allego il pdf LA_STAMPA_2014_08_24_variante_collinare NdA) l’intervista con la quale Biagio Zigrino, ex consigliere comunale PD, riporta a galla la variante collinare, già pronta nel 2012, ma il cui iter si è fermato in Commissione Urbanistica per le ragioni di opportunità partitica (per il PD) che lo stesso Zigrino ha ben ricordato. Questo però non è un caso isolato, ma il sintomo di un problema più grande, che sta minando alle fondamenta ogni possibile sviluppo per la nostra città.
Come ho già avuto modo di dire in altre occasioni, il vero problema è che a Novi Ligure abbiamo un piano regolatore che, come tutti quelli nati negli ultimi decenni, stabilisce zone rigidamente determinate (residenziali, produttive, uffici, ecc.).
Estremizzando, è come se gli abitanti di un palazzo fossero obbligati a mettere tutte le cucine al primo piano, i bagni al secondo, i salotti al terzo, le camere da letto al quarto, salvo poi, con una variante, permettere a quelli del secondo piano di trasformare i bagni in altre stanze, senza tenere conto dei bisogni degli altri.
Per questo non serve un altro piano regolatore di vecchia concezione ma un moderno “progetto di città” nel quale ciascun quartiere abbia tutti gli spazi al suo interno, come un condominio con appartamenti ognuno già con le proprie stanze ben disposte, evitando il continuo ricorso a varianti la cui approvazione caso per caso è a sola discrezione del Consiglio Comunale, e quindi della politica.
In città abbiamo le persone in grado di realizzare questo “progetto di città”, basato su regole semplici, uguali per tutti, applicabili senza elementi di discrezionalità: se non sarà così, dovremo nostro malgrado constatare, parafrasando Orwell, che a Novi Ligure “tutti sono uguali, ma alcuni sono più uguali degli altri”.

Novi Ligure, 28 agosto 2014

Andrea Scotto
Presidente di AVANTI NOVI

Annunci

One thought on “Variante Collinare: serve un moderno “progetto di città”

  1. Pingback: Variante Collinare: serve un moderno “progetto di città” - Il Rovescio della Medaglia - Webpedia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...