L’IMUrtacci vostra…



Poi non lamentatevi, perchè questa volta Matteo l’ha detto chiaramente: “Noi abbiamo tolto Imu e Tasi e daremo ai sindaci un assegno corrispondente
Ergo per coprire questo gettito mancante possibili aumenti in arrivo…
Perchè Berlusconi ci ha già provato a suo tempo e i risultati (a detta dello stesso PD) sono stati disastrosi e soprattutto perchè la sicurezza di Renzi si basa su un assunto rischioso, ovvero che Bruxelles permetta lo sforamento del rapporto defit/pil
Se non ciò non avviene scatteranno le clausole di salvaguardia: l’aumento IVA di due punti e l’aumento delle accise sui carburanti.
Ma l’abolizione dell’IMU e della Tasi vanno davvero a favore dei più poveri?
La CGIA di Mestre ha verificato che il 31% dei contribuenti italiani, quelli delle fasce più deboli, sono già esentati dal pagamento della Tasi.
Degli altri, il 30% paga il 10,9% dell’imposta, mentre il 10% più ricco versa 1,92 miliardi, cioè il 54,9% dell’imposta.
Quindi, cari esultanti dell’abolizione dell’IMU, chi ci guadagna?
Non ditemi i poveri per favore!
Se vogliamo favorire il povero allora passiamo alla liberazione totale dei redditi da ogni tipo di tassa, ovvero che chi prende mille euro al mese se ne troverebbe in tasca il doppio e il trasferimento di tutto il carico fiscale sui patrimoni.
Non solo si potrebbe limare l’evasione fiscale (una casa non la puoi nascondere), ma l’inatteso aumento del denaro in tasca dei contribuenti forse li incoraggerebbero a comprar qualcosa e ciò aiuterebbe la domanda.
A Bruxelles la pensano così, noi invece esultiamo perchè non pagheremo l’IMU, salvo poi lamentarci il mese dopo che la benzina costerà 3 euro al litro…

Annunci

2 thoughts on “L’IMUrtacci vostra…

  1. Pingback: L’IMUrtacci vostra… - Il Rovescio della Medaglia - Webpedia

  2. Ma va. Il fatto che questa tassa sia rivolta a chi ha dei soldi è il vero motivo per cui è oggetto di una guerriglia così rumorosa. Viola la regola aurea della fiscalità italiana: deve pagare solo chi non ha soldi in tasca.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...