Election Day al vin bianco


4d4affeb_000134_864d7c4b_foto_mail_picture-u160754557072i2g-140x166-u200525399848qgd-u200525953906uid-140x219ilsecoloxix-nazionale
Mentre in America è quasi certa la sfida fra Donald Trump e Hillary Clinton, a qualche mese dalle elezioni nostrane in quel di Gavi la situazione appare ancora molto nebulosa.
Rumors locali parlano di un accordo fra il Sindaco uscente, Nicoletta Albano, e il vecchio leone democristiano Cavallera, per fare in modo che la Zarina gaviese non abbia di che preoccuparsi per la successione al trono.

Questa alleanza di ferro ha fatto sì che in tanti abbiano perso interesse anche solo a partecipare alla competizione elettorale, perché in un paese conta più la pancia che la testa e quindi partecipare contro l’eventuale lista Albano significherebbe indispettire o l’uno o l’altra, con ovvie conseguenze…

In ogni caso pare certa l’assenza del Movimento 5 Stelle, che non sembra riuscire a mettere in piedi una lista; altro grande assente sarà il movimento “No Terzo valico” che benché sia presente e attivo sul territorio della Val Lemme, non pare essere riuscito a mettere insieme una lista autonoma, dimostrando che va bene combattere contro il terzo valico, ma localmente è meglio lasciare tutto come sta.
Ovviamente i movimenti dietro le quinte di Cavallera sconsigliano una lista della Lega o di altro sottobosco di centro-destra e pertanto tutti gli occhi si spostano sull’unica lista che per adesso è apparsa nel panorama gaviese.

A detta di molti questa lista appare più come un gruppo di dilettanti allo sbaraglio che non un serio progetto politico e a conferma di questa impressione abbiamo letto della presa di distanze del circolo PD di Gavi da quello che poteva essere un coinvolgimento del loro partito nella creazione di questa lista.
Il sospetto è che la presenza dei due consiglieri di minoranza uscente abbia un po’ sporcato l’immagine apolitica che si voleva dare a questa lista civica.
Sia come sia è un fatto che a qualche mese dalle elezioni pare che il programma sia stato solo scritto per sommi capi, la classica lista della spesa, ma per cucinare serve anche avere le ricette, i cuochi e soprattutto gli alimenti.

Inoltre non si è ancora capito bene l’eventuale candidato sindaco o la composizione finale di quelli che possono essere i candidati consiglieri comunali; insomma c’è molto fumo e pare poco arrosto, tanto che per alcuni maligni c’è il sospetto che questa lista sia nata proprio dalle fila dell’Albano per drenare voti ad una eventuale altra lista concorrente e fare in modo che nessuno posso attentare al suo dominio.
Non volendo credere a questi gufi, bisogna però ammettere che questa lista nata per fare opposizione all’Albano è partita un po’ col piede sbagliato: ci sono state troppe polemiche fin dall’inizio, non si legge niente per quel che riguarda il programma, i candidati e considerando che dovrebbero andare a scontrarsi con un mostro sacro come la zarina gaviese dovrebbero essere tutti i giorni in piazza e sui giornali per farsi conoscere e far capire bene che futuro vogliono dare a Gavi.
Per adesso non abbiamo visto niente di tutto questo, ma spero tanto che mi stupiscono…

Pubblicato su NoviOnLine il 18 marzo 2016 – Leggi l’articolo

Annunci

One thought on “Election Day al vin bianco

  1. Pingback: Election Day al vin bianco - Il Rovescio della Medaglia - Webpedia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...