Sabato 25 giugno, storia e stelle al Forte di Gavi


Pucci_Di_Raimondo_libro_copertina

Ricevo e volentieri pubblico questo articolo dell’amico Andrea Scotto, presidente degli Amici del Forte di Gavi

Sabato 25 giugno prossimo, doppio appuntamento al Forte di Gavi.

Al pomeriggio, ore 15.30, in Sala Convegni, verrà presentato il libro “Le pietre scritte del Forte di Gavi – 400 anni di stemmi, marchi e graffiti”, scritto a quattro mani da Armando Di Raimondo e Italo Pucci, genovese, progettista di automazione industriale nella vita professionale, da sempre appassionato di archeologia e storia ligure, esperto di incisioni e graffiti dall’epoca preistorica all’età moderna. I due autori hanno rintracciato, catalogato, studiato e interpretato i graffiti lasciati nei secoli al Forte di Gavi da costruttori, soldati e prigionieri, e ricostruito una storia strettamente intrecciata a quella raccontata dai documenti ufficiali contenuti negli archivi.

Il lavoro qui presentato, iniziato nel 2012, è stato condotto ispezionando tutti i bastioni, le superfici dei quartieri e dei magazzini, incluse le buie celle dei sotterranei, oggi quasi impraticabili. Le pareti sono state esaminate, fotografate e anche misurate, mettendo in luce stemmi, marchi e graffiti spesso invisibili a occhio nudo, ma che, grazie sia alla tecnica del “frottage” sia alla luce radente appositamente allestita, è stato possibile riscoprire.

Dalle 21.30 a mezzanotte e mezza, invece, tutti al bastione di San Tommaso con il naso all’insù: grazie al Gruppo Astrofili di Arquata Scrivia, sarà possibile osservare, via telescopio, il pianeta Saturno e altre stelle, e impararne i segreti. Questa iniziativa si inserisce nella rassegna nazionale “Occhi su Saturno”, che coinvolge astronomi e astrofili di tutt’Italia che organizzano iniziative in ricordo di Giovanni Domenico Cassini, astronomo italiano passato al servizio di re Luigi XIV, scopritore della vera natura degli anelli di Saturno e dell’esistenza su Guove della famosa “macchia rossa”.

Una doppia opportunità per conoscere il Forte e la sua storia, oppure ammirarlo “in notturna”, in una veste insolita: quella di osservatorio astronomico.

Andrea Scotto
AMICI DEL FORTE DI GAVI

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...