L’outlet aperto a Pasqua e strano caso dello Stato laico a singhiozzo



Quante volte abbiamo sentito ribadire che lo Stato italiano è laico?
Spesso questa frase è stata usata per togliere il Crocifisso dalle scuole, per non offendere le altre religioni.
Oppure, sempre per non offendere nessuno, si è usato questo spauracchio per giustificare l’annullamento delle recite natalizie
Se n’è parlato a proposito delle unioni civili, quando una certa parte della società civile legata al mondo cattolico cercava di porre resistenza alla legge.
Del resto lo afferma anche la nostra Costituzione agli articoli 7 e 8 e ne deriva che il compito dello Stato deve essere garantire la parità tra le diverse confessioni religiose e adeguata tutela anche a chi si professa ateo!
Tutto questo preambolo come è collegato con lo sciopero dei dipendenti dell’outlet di Serravalle?
Solo a me appare evidente il controsenso?
In pratica togliamo i Crocifissi dalle scuole, ma vogliamo festeggiare Pasqua!
Per lo Stato dovrebbe essere una domenica come le altre, dove grazie al “Salva Italia” è prevista la possibilità di lavorare come negli altri giorni.
Del resto se non festeggiamo anche il Capodanno cinese o la fine del Ramadan stiamo favorendo la fede cristiana rispetto a quella mussulmana o cinese.
Sia chiaro, da buon cattolico sono contento di celebrare la Pasqua, ma allora voglio che il Crocifisso resti nelle scuole e si facciano le recite di Natale.
Altrimenti si passi alla vera laicità, restino in vigore solo le feste repubblicane del 25 aprile, per primo maggio e del 2 giugno e non ci si interroghi se è giusto lavorare a Natale, Pasqua o 15 Agosto.
Dopo di che possiamo discutere sui contratti, sul fatto che a Pasqua i lavoratori vanno pagati di più e via dicendo.
Sulla vicenda sicuramente si è voluto cavalcare l’onda mediatica e in tanti hanno cercato di farsi belli, sindacati in primis che da anni fanno finta di non sapere la situazione di quei lavoratori
Pertanto si facciano scioperi per migliorare la stabilità e la retribuzione di quei dipendenti, ma la perdita di valori lasciamola fuori dalla tavola imbandita del ristorante, grazie!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...