Via Cavallotti, “il bando non convince”

AvantiNoviRicevo e volentieri pubblico

“Alcuni cittadini ci hanno segnalato l’uscita di un bando per lavori di manutenzione straordinaria delle strade: un bando che, così com’è, non ci convince, per tre motivi” così Andrea Scotto, presidente di Avanti Novi. Continua a leggere

Annunci

Spendi che ti passa

Sono passato recentemente in un paesino che non frequentavo da prima dell’estate e ho
avuto la conferma che siamo alla frutta.
Si fa il nome del peccato e non del peccatore ed in questo caso il peccato è stato di mettere a pagamento i quattro parcheggi in croce che ci sono nella piazza principale.
Per carità, nulla da eccepire sul principio, perché se fanno pagare il parcheggio ad Alessandria o Vigevano, è giusto che lo si possa fare in centri meno popolosi, ma quanto è costato il tutto rispetto al guadagno presunto?
Continua a leggere

Le inchieste di Report: Cari Segretari

I segretari comunali in Italia sono circa 3.000. Dai piccoli comuni alle grandi città tutti devono averne uno. Sono i più importanti dirigenti comunali e il loro ruolo principale è controllare che i provvedimenti varati dalla giunta siano conformi alle leggi. Il loro stipendio è a carico del comune e in molti casi raggiunge cifre così sproporzionate da farli apparire una vera e propria casta. A Camugnano, un piccolo paese di duemila abitanti in provincia di Bologna sommando stipendio base, indennità e rimborsi, il segretario comunale alla fine costa quasi 110 mila euro all’anno. E simile è la situazione in tanti altri comuni. Fino a raggiungere cifre da capogiro, come a Como: il suo segretario nel 2011 ha dichiarato 234mila euro, il doppio dello stipendio base del capo dell’FBI.
Continua su  Report Cari Segretari.

ABOLIAMO LE PROVINCE

Lo so!
Mi ero ripromesso di starmene bravo fino a Settembre, di godermi le ferie nel relax di casa e di non leggere i giornali…
Ma è colpa mia se i politicanti fanno di tutto per farmi montare la carogna?
Prima ci si mette il ministro Patroni Griffi che avverte come ancora ci siano in giro troppe auto blu e che alcune amministrazioni pubbliche non solo non hanno tagliato, ma hanno addirittura aumentato la spesa (peccato che non ci dica quali).
Il 44% delle amministrazioni pubbliche è in ritardo nel risanamento…
Strano, vero?
Continua a leggere

A QUANDO LA SPENDING REORDER?

Alla fine anche i tecnici sbagliano.
O forse non hanno le palle (e soprattutto la volontà) di salvare veramente il paese.
Questo emerge dalla tanto sbandierata “spending review”.
Un bel taglione lineare e via!
In fondo conta solo il saldo finale, mica come ci si arriva.
E se nel farlo si tagliano i servizi e non gli sprechi chi se ne frega.
Tanto SuperMario Monti lo dice sempre che a lui non interessa esser popolare, perchè a lui non interessano le elezioni.
Continua a leggere

La matematica non è un opinione…

Quante volte avrete sentito dire questa frase?
Decine di volte e tutte a voler significare che esistono regole ben precise che danno risultati certi, ma quando si parla di bilanci, sembra che la matematica diventi “flessibile”.
Almeno questo è quello che traspare dalla querelle che in questi giorni ha coinvolto l’assessore Marubbi e il coordinatore del Pdl Scotto.
Continua a leggere

Tagliare le spese

Per molti Comuni è tempo di bilanci e le opposizioni si scatenano per fare le pulci alle maggioranze.
A prescindere dal colore politico, il principio è dimostrare che l’opposizione avrebbe agito meglio, avrebbe speso meglio e avrebbe fatto meno debiti.
Specialmente durante le campagne elettorali si sentono e leggono dichiarazioni che stridono con la realtà.
Prendiamo per esempio la situazione del Comune di Alessandria.
Continua a leggere

Benvenuti a Novi!

Un tempo Novi era famosa solo per Erika e Omar, tanto che quando ti chiedevano da dove venivi, la tentazione di rispondere “dalla provincia di Alessandria” era tanta.
Poi, grazie allo spot televisivo, è venuto il periodo del cioccolato e tutti sono stati contenti di non esser più solo la città del delitto (anche se recentemente il cioccolato ha messo in fuga un centinaio di posti di lavoro). Ma Novi Ligure non smette di sorprendere ed ecco che, grazie al servizio delle Iene, spunta la farmacia “furbetta”.
Continua a leggere

Paga sempre Pantalone?

L’altro giorno mi trovavo a parlare con alcuni amici dei vari sprechi italiani e coglievo un’ingenua sorpresa nell’apprendere che, ad esempio, il ponte sullo stretto di Messina,
pur non essendo ancora realizzato, ci è già costato 250 milioni di euro.
Per queste opere mastodontiche servono progetti preliminari, valutazioni d’impatto
ambientale, coordinatori del progetto, consulenze per valutare costi/benefici e via dicendo.
E poi serve una società per controllare tutto (nello specifico si chiama “Stretto di Messina”, che fantasia) che sicuramente non è gratis: segreterie, coordinatori, presidenti, consiglieri, ecc.
Continua a leggere