Legalizziamo le lucciole


I promotori della richiesta di referendum parzialmente abrogativo della legge Merlin in Consiglio regionale lombardo devono aver pensato che se 
l’Italia va a puttane, meglio approfittarne.
Così grazi a 41 colleghi che hanno votato si (su un totale di 80 consiglieri), la Lombardia ha rotto gli indugi e aspetta che altre 4 Regioni ne seguano l’esempio.
Continua a leggere

Annunci

Gioco d’azzardo e partiti


Ripropongo l’intervento al Senato del pentastellato Giovanni Endrizzi, che evidenzia molto bene diverse curiose coincidenze…
“Ha destato scalpore la denuncia a Le Iene di un dipendente del Senato sull’azione di lobby in questo Parlamento.
Non è difficile vedere il filo rosso che, in maniera legale, ma deleteria per il Paese, unisce politica e gioco d’azzardo.
L’11 febbraio 2013, al Senato, Matteo Iori presidente del CONAGGA, che lotta contro questa patologia, ne denuciava gli intrecci.
Continua a leggere

Tonino che accade?

Quante volte l’ho visto puntare il dito contro gli altri e l’ho sentito parlare di giustizia, di correttezza e di equità…
Del resto a giudicare, visto il suo passato, c’era abituato, ma oggi che tocca a lui e ai suoi esser sotto tiro, pare che come al solito sia colpa dei media.
Mi chiedo come sia possibile che la colpa sia sempre dei giornalisti, se poi emerge che effettivamente qualche cosa di poco chiaro c’è…
Continua a leggere

L’IMU NON PIACE AI PARTITI, PERCHE’?

L’Imu ha veramente scatenato l’ira dei politici, che in questi giorni sento lamentarsi di più dei comuni mortali su questo balzello.
Sindaci che scendono in piazza, partiti che s’indignano ed ovviamente quando un politico si sveglia, in me si desta un campanellino che fa aumentare il livello di guardia.
Da quando i nostri amati politici si interessano di noi cittadini?
Son stati zitti quanto ci hanno portato l’IVA al 21%, quando ci hanno fatto pagare l’aumento IRPEF in modo retroattivo e non dicono nulla sulla benzina vola, ma da quando si è parlato di IMU è successo il parapiglia.
Continua a leggere

MA LA TORTA DI RISO NON ERA FINITA?


La faccia tosta di alcuni personaggi è veramente notevole e lascia sempre perplessi.
In un periodo in cui ai cittadini è richiesto ogni tipo di sacrificio (aumenti, tasse, licenziamenti, ecc ), i soliti noti si attaccano ai loro privilegi senza vergogna ed anzi contrattaccano, parlando di ipocrisia, di anti-politica e via dicendo.
Nemmeno i tanti suicidi che a cui abbiamo assistito in questi mesi a causa della crisi sono riusciti a far cambiare rotta ad un catafalco pubblico che è sempre più pesante.
Continua a leggere

L’uomo #nero

Devo dire che il 2012 si presenta bene. In pochi giorni ho trovato molti spunti interessanti su cui brucare.
Dai vitalizi regionali lasciati in sospeso con gli auguri di Buon Anno, si passa ai ligiti dei grillini in Regione.
Dalle catene di Sant’Antonio sulla benzina alla Maruzzella che ci saluta.
Ma la chicca è stata la visione di un video relativo alle case popolari novesi di Via Ovada e ripreso anche da Novionline.
Continua a leggere

ABOLIAMOLI!

Il mese appena trascorso ci ha regalato una doccia fredda non da poco.
Non solo abbiamo scoperto che l’Italia non va così bene come ci dicevamo, ma anche Francia e Germania non se la passano meglio, sebbene il loro pil sia più alto del nostro.
E via a sciorinare dati, statistiche, proclami.
Tutti che parlano di Pil, novelli Cetto La Qualunque, il personaggio di Antonio Albanese il cui slogan è “Cchiù pilu pi tutti“, con ricette più o meno facili per far ripartire l’economia.
Continua a leggere