Voglia di cambiamento…

0169f-renzifonzie-nonleggerlo3Così molto furbescamente l’ha definita Renzi per avere una carta da giocarsi alla prossima direzione del Pd perché in effetti chiamarla sconfitta per lui sarebbe stato pericoloso. Vorrebbe dire che il governo, nel cuore degli italiani, non sta suscitando quell’entusiasmo che Matteo incessantemente cerca di farci credere.
Continua a leggere

A noi Isis ci fa un baffo!


L’altro giorno Alfano ci ha assicurato che della minaccia terroristica di Isis l’Italia e si sotto osservazione, ma tutto sommato può dormire sonni tranquilli.
Sono sicuro che il ministro dell’Interno fa queste dichiarazioni sulla base di informazioni che gli arrivano dal suo dicastero, ma nella realtà di tutti i giorni qualche dubbio ai cittadini viene.
Continua a leggere

Micropagamenti, le banche ringraziano!


Dunque pare esserci il via libera ai micropagamenti, grazie ad alcuni emendamenti alla legge di Stabilità presentati dal Pd in commissione bilancio alla Camera.
In pratica fino a 5 euro potremo usare le carte, quindi al bar potremo far colazione pagando “all’americana”.
Le banche sono state ammonite: entro il primo aprile 2016 dovranno definire le regole e adeguare le commissioni in base ai reali costi sostenuti per gestire questi micropagamenti…
La data sarà profetica? Perchè in molti credono in un bel Pesce d’Aprile ai danni dei commercianti, artigiani e professionisti!
Anzitutto perchè le banche avranno diversi mesi in cui comunque saranno in vigore i mostruosi costi di gestione del POS, poi perchè sarà un ulteriore esborso che limerà ulteriormente il guadagno di queste categorie (i costi di gestone saranno più bassi, ma ci saranno sempre…)
Davvero salveremo l’Italia tracciando la colazione che non viene scontrinata al bar?
Capisco che prendere 1 euro da 10.000 persone è più facile che trovare chi evade, ma non sarebbe più utile incrementare i controlli per colpire chi veramente ruba?
Ah già: bisognerebbe assumere più finanzieri e allora bisognerebbe parlare, ad esempio, di tagli alle pensioni d’oro…
Ok, capito tutto! A posto così!

Fuoco amico metropolitano

Con il termine di fuoco amico si vuole indicare, nel gergo militare, quella situazione in cui i soldati vengono a trovarsi sotto il fuoco delle proprie batterie o di quelle alleate.
In pratica quello che è successo al Consiglio Comunale di Vigevano due giorni fa in Regione.
Se infatti il merito se lo vuole attribuire Giuseppe Villani, consigliere PD, è grazie soprattutto alla maggioranza di centro-dx se l’iter del passaggio di Vigevano all’area metropolitana di Milano subirà uno stop.
Continua a leggere

L’IMUrtacci vostra…


Poi non lamentatevi, perchè questa volta Matteo l’ha detto chiaramente: “Noi abbiamo tolto Imu e Tasi e daremo ai sindaci un assegno corrispondente
Ergo per coprire questo gettito mancante possibili aumenti in arrivo…
Perchè Berlusconi ci ha già provato a suo tempo e i risultati (a detta dello stesso PD) sono stati disastrosi e soprattutto perchè la sicurezza di Renzi si basa su un assunto rischioso, ovvero che Bruxelles permetta lo sforamento del rapporto defit/pil
Se non ciò non avviene scatteranno le clausole di salvaguardia: l’aumento IVA di due punti e l’aumento delle accise sui carburanti.
Ma l’abolizione dell’IMU e della Tasi vanno davvero a favore dei più poveri?
Continua a leggere

Forestali Kaput!


Se negli scorsi giorni avete visto gente festeggiare potete star certi che era qualche delinquente che guadagna alle spalle dell’ambiente.
Il motivo? Al Senato è passato il via libera definitivo al Ddl di riforma della Pubblica Amministrazione che prevede, tra le tante cose, la soppressione del Corpo Forestale dello Stato.
Continua a leggere

La legge del taglione (sulla sanità)!


Dunque alla fine il decreto Enti Locali è passato e adesso bisognerà capire chi farà le spese di questo ennesimo taglio inferto ai servizi.
Anzi come dice il ministro Lorenzin non chiamiamoli tagli, ma parliamo di “razionalizzazione”.
Io non sono sicuramente un membro dell’Accademia della Crusca, ma se il DDL contiene delle riduzioni di spesa, a me pare si parli di tagli, ma ovviamente lascio ai posteri l’ardua sentenza.
Continua a leggere

Renzi tutto suo padre Silvio!


Avete presente la Grecia?
Quella Nazione che piange lacrime e sangue per ripianare i debiti creati dalla voragine pubblica, puntando il dito contro la Merkel… Insomma quello Stato tanto simile all’Italia che potremmo usarlo come previsione per il futuro, visto che anche da noi il debito pubblico galoppa.
Continua a leggere